Proteine e vitamine per combattere il freddo

Legumi, carne bianca, agrumi, frutta e verdura di stagione: ecco alcuni ‘ingredienti’ della dieta anti-freddo.

Per difendersi meglio dal freddo rigido e dai conseguenti malanni di stagione, oltreagli indumenti pesanti anche la buona tavola è un efficace alleato.

Legumi, carne,frutta e verdure di stagione sono alcuni cibi anti-freddo: forniscono infatti all’organismo un adeguato apporto calorico e danno una ‘sferzata energetica’ al metabolismo, invitato attraverso l’alimentazione a produrre più calore.

Molte sono le pietanze di eccellenza dell’inverno che rappresentano il giusto connubio tra correttezza nutrizionale e benessere psicofisico, fra queste:

- le zuppe di cereali e legumi-pasta e fagioli, pasta e lenticchie, pasta e ceci, riso e piselli e così via.

- il minestrone di verdura con pasta o riso.

- Broccoli e crucifere - Sono ricchi di vitamina C e di carotenoidi, precursori della vitamina A, i quali stimolano le difese immunitarie, più fragili in inverno.

- Spremute d’arancia (e di agrumi) - Velocizzano il metabolismo che produce più calore. Inoltre grazie alla vitamina C e alle antocianidine, aiutano a combattere i malanni di stagione, svolgendo una azione protettiva sulle cellule e sul sistema immunitario.

- Yogurt – Un consumo costante di probiotici riduce i casi di infezione e rende le forme influenzali meno aggressive.

- Cereali - Sono un’ottima fonte di fibre che aiuta il corpo a scaldarsi senza appesantirlo.

- Acqua e tè – Anche l’idratazione è importante; d’inverno il consiglio è quello di fornire liquidi all’organismo attraverso acqua, tè, tisane (quelle alla liquirizia, timo, lavanda, sambuco sono le migliori contro il raffreddore) e minestre.

Dott. A. Tortora

Scrivi il tuo commento